Because of my body

Diretto da
Francesco Cannavà

Presentato da
Giuseppe Morace
giuseppe@bbfilm.tv
333 722 0641

Paese di origine
Italia

Durata
01:23:00

A causa di una grave disabilità motoria, Claudia non può muoversi senza essere aiutata da sua madre. A 20 anni è ancora vergine e si chiede come potrebbe essere il piacere sessuale. Ma un giorno Marco, un Love Giver, entra nella sua vita. Marco ha appena frequentato il primo corso per aiutare i disabili a scoprire il proprio corpo e la propria sessualità, un evento senza precedenti, ai margini della legalità. Sostenuti da un team di specialisti, Claudia e Marco intraprendono una serie di incontri che diventano sempre più intimi. Il progetto è però soggetto a un protocollo che prevede una regola difficile da far rispettare: mai innamorarsi.

Biografia del regista – Francesco Cannavà

Francesco Cannavà, nato a Messina nel 1981, vive a Roma dal 1999. Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione all’Università LUMSA di Roma, si è specializzato in regia cinematografica presso la scuola di cinema Nuct/Cinecittà di Roma.
Attraverso il suo lavoro di regista e sceneggiatore Francesco ha collaborato con istituzioni culturali ed emittenti, tra cui Tribeca Film Festival – Taormina Film Fest – San Francisco Film Society – Rai – La 7 – Doc/it – CSC – Istituti Italiani di New York, Los Angeles, Mosca e San Pietroburgo. Il suo ultimo documentario breve, “Veneranda Augusta”, è stato proiettato in diversi festival internazionali e ha ricevuto il Yale University Environment 360 Award per il miglior documentario del 2018 e una menzione speciale ai Nastri d’Argento 2018 per l’impegno civico. Attualmente sta lavorando al suo primo long-lenght, il documentario “Because of My Body”, prodotto da B&B Film. Il progetto è stato selezionato a Sheffield MeetMarket 2019.

Dichiarazione del regista

Questo film è il frutto di una lunga ricerca sulla sessualità delle persone disabili, intrapresa in stretta collaborazione con due associazioni che utilizzano approcci sociali innovativi per affrontare i diritti di queste persone: Love Giver e Disability Pride Italia.
Al centro di questo lavoro c’è la dignità di ogni corpo umano. L’obiettivo è quello di mettere in discussione i presupposti di normalità e bellezza, concetti condivisi che creano divisioni insormontabili tra persone disabili e persone cosiddette normali, definendo chi ha diritto alla sessualità e chi è destinato a vivere una vita di solitudine emotiva, sentimentale e sessuale. Questa immagine porta spesso le persone disabili a vivere all’interno di un bozzolo protettivo basato sull’amore fornito dai loro genitori, che continuano a vedere il loro figlio o figlia come “sessualmente immaturo”, una sorta di eterno bambino. Un rapporto armonioso con il proprio corpo e l’esperienza del contatto fisico con un’altra persona dovrebbe forse essere visto come un nuovo orizzonte fondamentale per i diritti umani, come dimostra il recente dibattito che ha portato alla stesura di una dichiarazione dei diritti sessuali (Hong Kong 2008).
Lo stile del documentario permetterà allo spettatore di riscoprire tratti fisici che divergono dalle norme tradizionali che definiscono la bellezza. L’obiettivo è quello di ampliare i punti di vista attualmente limitati dagli stereotipi. Il film esplorerà una serie di situazioni, dalle presentazioni iniziali a quando avviene il contatto fisico, e includendo eventi quotidiani come riposare o vestirsi, per promuovere l’apprezzamento della bellezza intima e segreta delle persone disabili, rimuovendo il velo che nasconde la loro vitalità e i loro desideri.

FRANCESCO CANNAVA’ – Regista, writer
ANDREA PAOLO MASSARA – Writer
MARCO BRAMBINI – Writer
B&B FILM – Producer
CLAUDIA MUFFI – Key cast
MARZO PURZO – Key cast
EUGENIO CINTI LUCIANI – Direttore della fotografia

Tipo di progetto: Documentario

Generi: Questioni sociali, Interesse umano, Disabilità

Durata: 1 ora 23 minuti

Data di completamento: 9 agosto 2019

Budget produzione: 206,480 EUR

Paese di origine: Italia

Paese delle riprese: Italia

Lingua: Italiano

Formato: Digitale

Rapporto: 16:9

Colore: Colore

Regista esordiente: No

Progetto studente: No